COMUNICATI

OSSERVITALIA 2021: pubblicato l'Annuale Rapporto Cerved PMI

La crisi ha avuto effetti severi e asimmetrici, ma le PMI sono state resilienti.

Il Rapporto Cerved 2021 ha approfondito in particolar modo gli impatti della pandemia sulle PMI dei settori più colpiti, sulle dinamiche legate a demografia d’impresa e pagamenti, sull’evoluzione del rischio di credito e degli altri rischi legati al cambiamento climatico e alla transizione ambientale.

Il quadro delineato mette in evidenza l'elevato grado di resilienza mostrato dalle PMI italiane, determinato anche dai numerosi interventi emergenziali, come i prestiti garantiti e le moratorie.
Gli effetti della crisi sono stati severi (contrazione dei ricavi, riduzione del numero di PMI e crollo delle nascite) e asimmetrici (con effetti negativi concentrati su quei settori condizionati dai divieti di assembramento e dalle limitazioni alla mobilità e positivi su e-commerce, favorito dall’accelerazione del processo di digitalizzazione, e sulla produzione di detergenti, grazie alle abitudini di contrasto al diffondersi dell’epidemia). 

Per tornare a livelli pre-covid sarà fondamentale accelerare in maniera strutturale l’andamento della crescita, sfruttando al meglio le risorse messe a disposizione del PNRR,  concentrandole in modo particolare sulle imprese che mostrano un maggiore potenziale di crescita.

Per un primo approfondimento puoi leggere l'EXECUTIVE SUMMARY del Rapporto.

La versione integrale del Rapporto è disponibile al link sottostante.