Farine Varvello

Franco Varvello Franco Varvello, fondatore della nuova Farina Intera Varvello, brevetta un processo che riduce del 50% l’impatto glicemico di prodotti elaborati con la farina: pane, pizza, pasta, dolci. Salvaguardando, così, la tradizione italiana e al contempo la salute della popolazione.

Farine Varvello

Franco Varvello Franco Varvello, fondatore della nuova Farina Intera Varvello, brevetta un processo che riduce del 50% l’impatto glicemico di prodotti elaborati con la farina: pane, pizza, pasta, dolci. Salvaguardando, così, la tradizione italiana e al contempo la salute della popolazione.

Franco Varvello ci racconta come è riuscito a conservare nella produzione industriale, le parti nobili del chicco di grano grazie a un processo elaborato dall’Università di Bologna ottenendo un prodotto più digeribile, leggero e nutriente.

 

“Siamo ciò che mangiamo.” Ludwig Feuerbach

“Per la proprietà transitiva, Confidi Systema!, accompagnandoci e sostenendoci in questo percorso, ha contribuito al mantenimento della tradizione e della cultura italiane e contemporaneamente al benessere della nostra popolazione” dice Franco Varvello, fondatore della nuova Farina Intera Varvello. Franco appartiene alla quarta generazione di una famiglia di mugnai e da sempre si pone l’obiettivo di puntare all’innovazione mantenendo fede alla sua antica tradizione.

La necessità di cambiare arriva dalla constatazione, ormai comune e riconosciuta dalla maggioranza dei medici e nutrizionisti, che la farina e i prodotti ricavati raffinati e industrializzati, contribuiscono all’innalzamento del picco glicemico e possono essere una delle cause di intolleranza, obesità e diabete. Questa realtà, secondo Franco, metteva in discussione la sua azienda anche, e soprattutto, da un punto di vista etico.

Da qui la ricerca, in collaborazione con l’Università di Medicina di Pavia, per trovare il modo di mantenere vive le parti nobili del chicco di grano. Franco scopre un particolare processo già brevettato per la cosmesi, e decide, insieme al suo team, di dirottarlo sulla produzione alimentare, riuscendo a estrarre una particolare fibra, arabinoxilani, che riduce l’impatto glicemico del 50%. Da questo processo ne esce un prodotto che produce degli effetti paragonabili alle proprietà di un farmaco.

 

Confidi Systema! sostiene in più fasi il progetto di Franco e lo aiuta al raggiungimento dei suoi obiettivi.
Farine Varvello ha partecipato anche a Expo 2015 e porta il riconoscimento della Fondazione Veronesi. Quella di Franco può dirsi una missione compiuta che, oltre ad aver portato all’ottenimento di adeguati risultati economici, ha permesso a una cultura di rimanere in piedi e a tutte le persone che amano pane, pizza e dolci, di poter continuare a goderne senza intaccare la propria salute.

 

Grazie anche a Confidi Systema! il progetto di Franco ha potuto avere un futuro e, contemporaneamente, la cultura alimentare e il benessere degli italiani sono garantiti.

Contattaci subito senza impegno

L’invio di questo modulo implica il consenso al trattamento dei dati secondo le normative sulla privacy.*