Reclami e ABF

Procedure di Reclamo: Il Confidi ha predisposto un'apposita procedura per la ricezione e il trattamento dei reclami inerenti le proprie prestazioni e servizi.
La procedura è gratuita per il Cliente, salvo le eventuali spese relative alla corrispondenza inviata all’Ufficio Reclami.

Il Cliente può presentare reclamo per lettera raccomandata A/R a:

“Confidi Systema! – c.a. Ufficio Reclami - Via Lepetit, 8 – 20124 Milano” o

 via e-mail all’indirizzo: reclami@confidisystema.com.

Confidi evade la risposta entro di 30 giorni dalla data di ricezione del reclamo. Se il Confidi dà ragione al Cliente, deve comunicare i tempi tecnici entro i quali si impegna a risolvere l’anomalia; in caso contrario, deve esporre le ragioni del mancato accoglimento del reclamo.

Per le sole operazioni di finanziamento/affidamento, il Cliente, se non soddisfatto o in caso di mancata risposta tempestiva di Confidi, prima di ricorrere alla competente autorità giudiziaria, può rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF)1 .

Per avere informazioni sulla procedura da seguire per rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario, il Cliente può:

  • consultare la guida consegnata e disponibile sul sito di Confidi www.confidisystema.com
  • chiedere informazioni alla Rete Vendita di Confidi
  • accedere al sito www.arbitrobancariofinanziario.it
  • chiedere presso le Filiali della Banca d'Italia (cfr elenco pubblicato sul sito sopra elencato).

Anche in assenza di preventivo reclamo, il Cliente e il Confidi possono ricorrere, per esperire il procedimento di mediazione nei termini previsti dalla normativa vigente:

  • Al Conciliatore Bancario Finanziario – Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie – ADR, Iscritto al n. 3 del Registro tenuto dal Ministero della Giustizia.
  • Oppure ad un altro organismo iscritto nell’apposito registro tenuto dal Ministero della Giustizia e specializzato in materia bancaria e finanziaria.

Nota 1) Cfr. Provvedimento della Banca d’Italia del 18 giugno 2009 recante le Disposizioni sui sistemi di risoluzione stragiudiziale delle controversie in materia di operazioni e servizi bancari e finanziari.