La controgaranzia: uno strumento per dare maggiori opportunità alle Imprese

Confidi Systema!, considera gli strumenti di mitigazione del rischio di credito un asset aziendale fondamentale.

Confidi Systema!, considera gli strumenti di mitigazione del rischio di credito un asset aziendale fondamentale. Infatti la copertura di una parte del rischio da parte di fornitori di protezione istituzionali, consente a Confidi Systema! di erogare una percentuale di garanzia maggiore alle imprese, favorendo in questo modo un più agevole accesso al credito bancario.

Oggi Confidi Systema! si avvale di due canali di copertura: il Fondo Centrale di Garanzia dove si concentra oltre il 70% dell’operatività e il FEI con lo strumento INNOVFIN, per imprese e progetti con caratteristiche particolari, orientati alla crescita e all’innovazione.

Da qui la scelta di dedicare una apposita area aziendale, composta da 15 risorse, alla gestione delle controgaranzie e riassicurazioni, in grado di gestire e monitorare la rilevante mole di adempimenti richiesti dal principale fornitore di protezione del rischio: il Fondo Centrale di Garanzia.

Con il Fondo Centrale di Garanzia, Confidi Systema! rilascia una garanzia alla banca, a favore dell’impresa, di norma dell80%. Il Fondo fornisce una copertura in controgaranzia pari all’80% del rischio Confidi.

Il rischio finale dell’operazione di credito è così suddiviso: 64% a carico del Fondo Centrale, il 16% a carico del Confidi e il rimanente 20% a carico della banca che eroga il finanziamento.

Il Fondo Centrale di Garanzia, da un lato mitiga il rischio di credito, risarcendo una parte prefissata dell’eventuale importo deteriorato, dall’altro, solo nel caso il confidi conceda alla Banca garanzie dirette e patrimoniali, consente di far risparmiare capitale prudenziale sia alla Banca che al Confidi.

Infatti la controgaranzia del Fondo Centrale porta con sé la garanzia dello Stato consentendo agli enti finanziari che la ricevono di ridurre le attività ponderate per il rischio (RWA) sul cui calcolare gli accantonamenti prudenziali di capitale.

Questo alleggerimento dei costi per la concessione del credito, favorisce complessivamente il flusso di finanziamenti a favore delle imprese alle quali viene riconosciuto anche uno sconto sui normali costi della garanzia del Confidi. Importante sottolineare che i costi di accesso al Fondo Centrale per l’ottenimento della controgaranzia sono a totale carico di Confidi Systema! che ha fatto la scelta di non caricare questo onere all’impresa Socia.

Un altro strumento di mitigazione del rischio è rappresentato dalla controgaranzia del FEI – Fondo Europeo per gli Investimenti – con INNOVFIN, attivato dall’Unione Europea con la BEI e il FEI, nell’ambito del programma Horizon 2020 con l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito alle imprese orientate alla crescita alla ricerca e all’innovazione.

Confidi Systema! e il FondoEuropeo per gli Investimentie hanno stipulato un contratto che prevede la CONTROGARANZIA, garanzia finanziaria irrevocabile e incondizionata rilasciata dal FEI che è un Ente Sovranazionale con rating AAA, a copertura parziale del rischio di credito assunto dal Confidi a seguito della concessione di garanzie alle imprese con le caratteristiche previste dal bando Innovfin.

Anche in questo caso Confidi Systema! rilascia una garanzia fino all’80% alla Banca, a favore dell’impresa. Il FEI fornisce una copertura in controgaranzia pari al 50% del rischio Confidi.

Il rischio finale dell’operazione di credito è così suddiviso: 40% Confidi, 40% il FEI e il rimanente 20% a carico della Banca che eroga il finanziamento.

Anche il FEI, da un lato mitiga il rischio di credito risarcendo al Confidi il 50% dell’eventuale importo deteriorato, dall’altro consente il risparmio di capitale prudenziale al Confidi sulla quota controgarantita.

Grazie all’intervento del FEI, l’impresa paga il 50% delle commissioni di Garanzia al Confidi.

Nella visione di Confidi Systema!, la controgaranzia è un asset fondamentale, soprattutto dal punto di vista della riduzione del rischio di credito più che dal punto di vista della riduzione di RWA.

 

 

 

Fai una domanda all’esperto
Se desideri approfondire i temi trattati nell’articolo, confrontarti sui contenuti e i suoi aggiornamenti puoi contattare personalmente l’Esperto di Confidi compilando il modulo di richiesta seguente.